Può Incidere sull’Assegno di Mantenimento Ricevere un’Eredità?

L’assegno di divorzio può essere ritoccato a seguito dell’acquisizione di un’eredità da parte del coniuge beneficiario? Nella fattispecie, un marito obbligato a versare 1.100 euro mensili alla ex moglie, oltre a 500 euro per i figli, ricorreva contro la decisione del giudice di secondo grado che non avevano modificato entità dell’assegno di mantenimento basando la

Il Giudice ha l’Obbligo di Nominare l’Amministratore di Sostegno?

Capita, purtroppo non di rado, che i nostri parenti più prossimi possano essere affetti da malattie fisiche e/o mentali (demenza senile che può colpire i più anziani) o essere colpiti da infermità mentale o fisica che possono renderli più fragili fisicamente e psicologicamente, oppure più inclini a fare scelte sconsiderate o non vantaggiose per loro

Se l’Assegno di Mantenimento viene Ridotto Il Coniuge deve restituire l’Eccedenza?

Ancora una volta torniamo a parlare della facoltà posta in capo al coniuge obbligato a corrispondere l’assegno di mantenimento di chiedere la revisione dell’assegno di mantenimento – la cui somma viene disposta dal Giudice in sede di separazione o divorzio – laddove, per esempio, i figli raggiungano la tanto sperata ed agognata indipendenza economica. Ed

L’Inquilino che non Sopporta più il Cane del Vicino può Andarsene?

Il continuo abbaiare del cane può essere considerato un disturbo alla quiete domestica tale da giustificare l’anticipato recesso dal contratto di locazione? Nella fattispecie un’inquilina si è opposta al decreto ingiuntivo fatto dall’ ex padrona di casa per il pagamento dei canoni scaduti, eccependo che nulla era dovuto in quanto aveva esperito il diritto al

Addebito in caso di Relazione Extraconiugale Omosessuale?

I tempi stanno finalmente cambiando anche per quanto riguarda il diritto di famiglia e i mutamenti sociali e di costume si riflettono anche nelle pronunce dei Giudici! Vi è addebito a carico della moglie se è lei a tradire il marito tessendo una relazione adulterina omosessuale alle spalle dell’uomo? Il Tribunale di Milano si è

Buone Notizie per i Papà Separati o Divorziati…

L’assegno di mantenimento disposto dal Giudice in sede di separazione o divorzio svolge un ruolo alquanto difficile e delicato: assicurare lo stesso tenore di vita “goduto in costanza di matrimonio” a chi lo percepisce (ex moglie e figli minorenni o maggiorenni non indipendenti economicamente), senza dimenticare però il coniuge obbligato, evitando così di creare squilibri

Se il Modulo di Constatazione Amichevole Contiene Errori Vale come Prova?

Nei rapporti tra il danneggiato, il danneggiante e le rispettive assicurazioni, la sottoscrizione del modello di constatazione amichevole costituisce prova della responsabilità del sinistro stradale e della sua esistenza reale, ma cosa succede se nel Cid vi è un errore materiale? Nel caso in esame, due conducenti coinvolti in un sinistro stradale sottoscrivevano il modello

Addebito della Separazione: le Prove dell’Investigatore Privato Valgono in Giudizio?

In caso di adulterio e quindi di addebito della separazione, è molto importante per il coniuge tradito reperire le prove dell’infedeltà al fine di negare il mantenimento al coniuge fedifrago. Può quindi essere utile ingaggiare un investigatore privato per far seguire il coniuge infedele? La Corte d’Appello di Bologna, confermando la decisione del Tribunale di

Ripartizione delle Spese Condominiali: Un po’ di Chiarezza!

Una volta stipulato un contratto di locazione, non è raro che sorgano dubbi e perplessità su chi debba, tra proprietario ed inquilino, sostenere le varie spese condominiali (per esempio pulizia, portierato, ma anche riparazioni in caso di danni dell’appartamento o dei beni mobili presenti, manutenzione). E così, nel tentativo di sanare una volta per tutte

Serve l’Unanimità per Disciplinare l’Uso del Parcheggio Condominiale?

Una delibera presa a maggioranza dall’assemblea condominiale che stabilisce i turni  per il parcheggio delle autovetture nel cortile condominiale, è legittima? A tale quesito la Suprema Corte ha risposto affermativamente, respingendo il ricorso di un condomino di uno stabile di Napoli che aveva chiesto l’annullamento di una delibera condominiale presa a maggioranza. Il ricorrente aveva