I Nostri Bambini cadono Fuori dall’Istituto Scolastico?La Scuola non Paga!

Accade non di rado che i nostri figli, vuoi per il desiderio di uscire rapidamente dalla Scuola e riabbracciarci o ritrovare i propri amici, vuoi per imprudenza o distrazione, purtroppo, scivolino lungo gli scalini dell’istituto scolastico, riportando lesioni, spesso anche gravi. Orbene, laddove gli studenti riportino lesioni e danni fuori dall’istituto scolastico non saranno i

Danni da Partita di Calcio…Nessun Risarcimento da Parte della Società Sportiva!

Il calcio – lo sport più amato e praticato in Italia – riesce a coinvolgere ed entusiasmare giovani e meno giovani che praticano questa attività sportiva nei luoghi più assurdi e a qualunque ora della giornata. L’orientamento maggioritario della Suprema Corte, recentemente confermato dalla  sentenza n. 20982 del 27.11.2012, tende a non configurare tale sport

Infiltrazioni Dovute a Difetto di Costruzione? Le Risarcisce il Condominio

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 17268 del 10 Ottobre 2012, ha stabilito che in caso di infiltrazioni d’acqua nella cantina di proprietà esclusiva di uno dei condomini causate da vizi di costruzione, il proprietario ha diritto ad ottenere l’intervento del condominio, legittimato passivo, a titolo di responsabilità oggettiva che, quindi, è obbligato

È Responsabile il Medico che non fa Firmare il Consenso Informato al Proprio Paziente

Al fine di salvaguardare e tutelare il diritto fondamentale alla salute costituzionalmente garantito ai sensi dell’articolo 32 della Costituzione italiana, assurge a primaria importanza la sottoscrizione del consenso informato mediante il quale il paziente viene posto a conoscenza dei rischi possibili e dei risultati derivanti dall’intervento chirurgico. Alla luce di detto inviolabile principio, la Suprema

Il Capo dell’Equipe Medica Non può Scaricare la Colpa sui Colleghi

Il “principio di affidamento” non autorizza il capo di un’ equipe medica a scaricare la colpa sui Colleghi per errori avvenuti “sul campo”. Nel caso sottoposto all’attenzione della Corte di Cassazione, un medico specialista in ginecologia, durante un delicato intervento aveva asportato ad una paziente l’ovaio sinistro al posto dell’ovaio destro. Il chirurgo capo dell’equipe

Vostra Moglie Rifiuta i Rapporti Sessuali? Separazione con Addebito!

La Suprema Corte, soprattutto negli ultimi tempi ed in maniera sempre più influente, ha emesso sentenze che hanno inciso sempre più nella vita familiare, specie nei rapporti tra marito e moglie. Recente è il caso di un marito fiorentino che, dopo il costante e protratto rifiuto della propria moglie subito dopo la nascita della loro

Rischia una Condanna Penale la Suocera che si Reca senza Permesso nell’ex Casa Coniugale

“Tra suocera e nuora tempesta e gragnuola”: questo proverbio, in verità, descrive il reale rapporto, non sempre felice, tra suocera e nuora. E se tale rapporto non può dirsi allegro e sereno quando i coniugi convivono sotto il medesimo tetto, diviene ancora più complicato e si inasprisce maggiormente quando questi si separano. Una recente pronuncia

La Volontà della Moglie di non Volere Figli non Legittima l’Adulterio

L’articolo 143 del codice civile elenca gli obblighi che derivano dal vincolo matrimoniale, ovvero l’obbligo reciproco di fedeltà, assistenza materiale e morale, collaborazione nell’interesse della famiglia e coabitazione. Precisato ciò, la pronuncia di addebito a carico di uno dei coniugi non può fondarsi solo ed esclusivamente sulla mera violazione dei doveri sopra richiamati, essendo necessario

La Disoccupazione del Coniuge non Esclude il Pagamento degli Alimenti

In sede di separazione, il Tribunale, su richiesta del coniuge ricorrente, può disporre nei confronti dell’altro coniuge la corresponsione di un assegno mensile a titolo di contributo al mantenimento dei figli. Non è raro tuttavia che, dopo l’avvenuta separazione, il coniuge cui ricade l’obbligo di mantenimento possa trovarsi, per i più svariati motivi, in uno

La testimonianza Indiretta è Valida quale Prova ai fini della Dichiarazione di Addebito!

I mezzi di prova idonei ad accertare le condotte dei coniugi contrarie all’obbligo di fedeltà derivante dal matrimonio – come enunciato ai sensi dell’art. 143 c.c. – ai fini della dichiarazione dell’ addebito della separazione personale risultano, spesso, dei meri indizi più che delle prove vere e proprie che, singolarmente, non avrebbero alcun valore, ma

Relazione Extra Coniugale Omosessuale legittima la Separazione con Addebito

È oramai pacifico che la violazione da parte di uno dei coniugi degli obblighi matrimoniali enunciati ai sensi dell’art. 143 del codice civile – in particolare quello di fedeltà e assistenza morale – legittima il coniuge “tradito” a richiedere, contestualmente nel ricorso di separazione, l’addebito a carico del consorte “traditore” laddove si ritenga possa sussistere

Il Rifiuto dell’Uomo di sottoporsi ai Test del DNA può Avvalorare la Prova di Paternità

Nei procedimenti per il riconoscimento della paternità, l’uomo che si rifiuta, senza giustificazione alcuna, di sottoporsi al test del DNA, potrebbe essere considerato padre del bambino. La Corte di Cassazione con sentenza n. 20235/2012 ha sostenuto che il comportamento processuale delle Parti, nella fattispecie il rifiuto di un uomo di sottoporsi ai test clinici per

ARCHIVIO per CATEGORIE Ultimi POST