Mantenimento diretto: cos’è e quando si può chiedere

Mantenimento diretto: cos’è e quando si può chiedere

Cos’è il mantenimento diretto.  Il pagamento diretto dell’assegno di mantenimento da parte del datore di lavoro è una delle tutele previste in favore dei figli e permette di recuperare le somme del genitore inadempiente, che sia dipendente, direttamente dal datore. Quando si può richiedere il mantenimento diretto. Il pagamento diretto si può chiedere quando il

Assegnazione casa familiare spese condominiali. Chi le paga?

Assegnazione casa familiare spese condominiali. Chi le paga?

Assegnazione casa familiare spese condominiali. Chi paga? Non è possibile dare un’unica risposta a questa domanda. Può essere tenuto al versamento delle spese condominiali sia il proprietario dell’appartamento, che l’assegnatario dello stesso. Ciò varia in base ad un accertamento di fatto relativo alla finalizzazione del versamento. Cioè dipende se il pagamento delle spese condominiali integri

Divorzio e depressione: si all’assegno divorzile alla ex moglie

Divorzio e depressione: si all’assegno divorzile alla ex moglie

Divorzio e depressione: Con la sentenza del 2 ottobre 2020 n. 21140 la Cassazione ha stabilito che spetta l’assegno di divorzio alla ex moglie che ha perso il lavoro, la quale ha difficoltà anche per l’età a trovarne un altro e soffre di depressione. Ciò perché un forte stato d’ansia e depressivo compromette inevitabilmente la

Separazione assegno di mantenimento: desumibile anche con presunzioni semplici

Separazione assegno di mantenimento: desumibile anche con presunzioni semplici

Separazione assegno di mantenimento. La Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 5279/2020, si è pronunciata in materia di assegno di mantenimento dovuto da un coniuge all’altro a seguito di separazione, il quale è deducibile anche per presunzioni semplici. Separazione assegno di mantenimento. Nel caso specifico, nella vicenda processuale, infatti, riguarda la quantificazione dell’assegno di mantenimento

Mantenimento figlio maggiorenne

Mantenimento figlio maggiorenne

Mantenimento figlio maggiorenne: Con l’ordinanza n.19696/2019, la Corte di Cassazione ha ribadito che, generalmente, un padre è tenuto a fornire un assegno di mantenimento al figlio maggiorenne non ancora autosufficiente economicamente, ai sensi dell’art. 147 c.c., ribadendo quali sono i criteri per il godimento di tale assegno. Tuttavia, non è tenuto a corrispondere alcunché laddove

Pensione di reversibilità: tra ex moglie divorziata e seconda moglie

Pensione di reversibilità: tra ex moglie divorziata e seconda moglie

Pensione di reversibilità: Con l’ordinanza n. 52687/2020, la Corte di Cassazione ha sancito i criteri da adottare in sede di ripartizione della pensione di reversibilità del defunto coniuge tra la ex moglie e la seconda moglie, purchè con quest’ultima abbia trascorso un periodo di convivenza prima del matrimonio. Che cos’è la pensione di reversibilità e

Affido condiviso tempi per genitore non collocatario

Affido condiviso tempi per genitore non collocatario

Affido condiviso tempi. Con l’ordinanza n. 3652/2020 la Corte di Cassazione ha sancito che l’affido condiviso di un figlio minore tra i genitori, non comporta necessariamente che lo stesso debba trascorrere presso madre e padre il medesimo tempo in termini aritmetici. Dalla pronuncia citata si evince che i genitori non possono pretendere che i tempi

Collocazione minore: collocazione prevalente presso un genitore

Collocazione minore: collocazione prevalente presso un genitore

Collocazione minore: Una tematica da sempre oggetto di numerosi dibattiti riguarda la questione riguardante la collocazione prevalente del figlio minore presso uno dei due genitori in caso di separazione o divorzio. Differenza con affidamento condiviso: Collocazione minore: sia per le separazioni che per i divorzi l’affidamento condiviso viene disposto al fine di garantire ad entrambi

Assegno una tantum deducibile?

Assegno una tantum deducibile?

Assegno una tantum deducibile? Con la sentenza della V sezione tributaria del 12 novembre 2019, n. 29178   la Cassazione ribadisce la non deducibilità delle somme versate dal coniuge a titolo di mantenimento in un’unica soluzione. Nel caso di specie, infatti, un uomo ricorreva alla Commissione Tributaria Provinciale per far accertare la deducibilità dell’onere relativo al

Rinuncia tacita del figlio al mantenimento

Rinuncia tacita del figlio al mantenimento

Rinuncia tacita del figlio al mantenimento. La Corte di Cassazione, prima sezione civile, nell’ordinanza n. 32529/18 ha stabilito che il coniuge affidatario è titolare di un diritto iure proprio, ha diritto al mantenimento per il figlio maggiorenne, anche se quest’ultimo ha rinunciato al contributo, in quanto l’obbligo di mantenere la prole non cessa con la

Sottrazione di minori: Commette reato la madre che nega al padre la visita ai figli

Sottrazione di minori: Commette reato la madre che nega al padre la visita ai figli

Sottrazione di minori: Il tema affrontato nella sentenza in commento affronta il delicato tema dei rapporti tra ex coniugi, in tema di visita ai figli. La questione è stata affrontata nella recente sentenza della Corte di Cassazione la n. 51960/2018 VI sez. Penale, la quale ha confermato la condanna di una madre che trasferitasi all’estero

Addebito separazione: Per richiedere l’addebito deve essere provata l’infedeltà coniugale?

Addebito separazione: Per richiedere l’addebito deve essere provata l’infedeltà coniugale?

Addebito separazione: In tema di addebito separazione, si è nuovamente espressa la Cassazione attraverso la recente ordinanza n. 15811 del 23 giugno 2017. Il caso trae origine dal ricorso per Cassazione, presentato da una ex moglie che si era vista addebitare la separazione, sostenendo che non fosse stata dimostrata dall’ex marito l’esistenza di una relazione

Iscriviti alla Newsletter


__________________________________________________
ARCHIVIO per CATEGORIE Ultimi POST