Assenza di strisce pedonali nelle piazze: concorso di colpa per il pedone?

Assenza di strisce pedonali nelle piazze: concorso di colpa per il pedone?

Assenza di strisce pedonali: Se un pedone attraversa una piazza dove non ci sono strisce pedonali utilizzabili e viene investito da un’auto non ha colpe e viene dunque escluso il concorso di colpa con l’automobilista. Questo è ciò che ha stabilito la Cassazione nell’ordinanza n. 278/2021. Per i giudici infatti, non esiste per il pedone

Addebito separazione per tradimento: il sospetto addebita la separazione!

Addebito separazione per tradimento: il sospetto addebita la separazione!

Addebito separazione per tradimento La Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 1136/2020 ha stabilito che è sufficiente il solo sospetto di un tradimento per addebitare la separazione. Per i giudici di legittimità “La relazione con estranei che dia luogo a plausibili sospetti d’infedeltà rende addebitabile la separazione, quando comporti offesa alla dignità ed all’onore del

Messaggi WhatsApp: utilizzabili come prova del tradimento?

Messaggi WhatsApp: utilizzabili come prova del tradimento?

Messaggi WhatsApp: utilizzabili come prova del tradimento. Recentemente alla luce dell’orientamento che si è formato dopo la sentenza n. 19155/2019, i messaggi inviati per mezzo della piattaforma social WhatsApp sono considerati dalla Corte di  Cassazione delle prove, seppur atipiche, nell’ambito dei tradimenti all’interno di una coppia. Nel caso di specie, il marito è stato condannato

Morso di cane responsabilità: si può condannare il proprietario di un cane che esce dal recinto e aggredisce i passanti?

Morso di cane responsabilità: si può condannare il proprietario di un cane che esce dal recinto e aggredisce i passanti?

Morso di cane responsabilità: Il Giudice di Pace di Vibo Valentia ha ritenuto responsabile del reato di lesioni personali colpose (art. 590 c.p.) una donna, proprietario di un cane, che, nell’atto di aprire il cancello della propria abitazione, non ha impedito al suo cane di uscire dal recinto e di aggredire un passante. La vicenda

Diritto al mantenimento borsa di studio: in caso di borsa di studio cessa ?

Diritto al mantenimento borsa di studio: in caso di borsa di studio cessa ?

Diritto al mantenimento borsa di studio: in caso di borsa di studio cessa il diritto al mantenimento? L’ottenimento da parte della figlia di una borsa di studio non comporta il raggiungimento da parte della stessa di un’indipendenza economica, persistendo quindi l’obbligo del genitore di mantenerla. Si è così espressa la Corte di Cassazione, con ordinanza

Contratto preliminare o definitivo: cosa prevale?

Contratto preliminare o definitivo: cosa prevale?

Contratto preliminare o definitivo: Il contenuto del contratto definitivo può anche non coincidere con quello del preliminare, costituendo il contratto definitivo l’unica fonte di diritti ed obblighi delle parti. Su tale argomento si è espresso il Tribunale di Roma, con sentenza 35549/2019, ricordando che “il contratto definitivo costituisce l’unica fonte dei diritti e delle obbligazioni

Affidamento dei figli denigrazione: no se i genitori si denigrano a vicenda!

Affidamento dei figli denigrazione: no se i genitori si denigrano a vicenda!

Affidamento dei figli denigrazione. La Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione si è pronunciata in materia di affidamento dei figli con l’ordinanza n. 5604/2020, in caso di conflitto tra i genitori. Nel caso specifico, la questione presentata agli Ermellini vede coinvolti due genitori, i quali non hanno mai metabolizzato il fallimento della vita coniugale,

Mantenimento del figlio maggiorenne: stop ai bamboccioni

Mantenimento del figlio maggiorenne: stop ai bamboccioni

Mantenimento del figlio maggiorenne. Stop al mantenimento dei giovani nullafacenti. L’obbligo a carico dei genitori dura solo il tempo necessario affinché il figlio trovi posto nella società perché il mantenimento ha una funzione educativa e non può sfociare nel parassitismo. La Corte di Cassazione con la sentenza 17183/2020 nega il mantenimento dei figli maggiorenni a

Abbandono tetto coniugale: nessun addebito per la moglie

Abbandono tetto coniugale: nessun addebito per la moglie

Abbandono tetto coniugale: nessun addebito per la moglie. Con la recentissima ordinanza n. 12241/2020 la Corte di Cassazione ha affermato che non è previsto alcun addebito della separazione per la moglie che abbandona il tetto coniugale se la decisione è conseguenza di una condotta del coniuge che ha reso la convivenza intollerabile. I giudici hanno,

Iscriviti alla Newsletter


__________________________________________________
ARCHIVIO per CATEGORIE Ultimi POST