In Alcuni Casi è Possibile Divorziare,Senza Prima Separarsi

Il Regolamento UE n. 1259 del 2010 ha introdotto nuove regole uniformi europee per quanto concerne la legge applicabile alle controversie in materia di separazione personale e divorzio. Dal 2012, infatti, i coniugi hanno la facoltà di scegliere in accordo tra di loro la legge applicabile alla loro unione a condizione che si tratti: di

Responsabilità Medica per Omessa Diagnosi

Nella fattispecie una signora ha convenuto in giudizio per responsabilità professionale il medico e la struttura presso la quale si era recata per un controllo mammografico, che era stato effettuato ma senza la diagnosi della neoplasia maligna, poi rivelatasi in sede di intervento chirurgico. L’attrice moriva durante il processo e questo veniva riassunto dagli eredi.

Può Incidere sull’Assegno di Mantenimento Ricevere un’Eredità?

L’assegno di divorzio può essere ritoccato a seguito dell’acquisizione di un’eredità da parte del coniuge beneficiario? Nella fattispecie, un marito obbligato a versare 1.100 euro mensili alla ex moglie, oltre a 500 euro per i figli, ricorreva contro la decisione del giudice di secondo grado che non avevano modificato entità dell’assegno di mantenimento basando la

Il Giudice ha l’Obbligo di Nominare l’Amministratore di Sostegno?

Capita, purtroppo non di rado, che i nostri parenti più prossimi possano essere affetti da malattie fisiche e/o mentali (demenza senile che può colpire i più anziani) o essere colpiti da infermità mentale o fisica che possono renderli più fragili fisicamente e psicologicamente, oppure più inclini a fare scelte sconsiderate o non vantaggiose per loro

Se l’Assegno di Mantenimento viene Ridotto Il Coniuge deve restituire l’Eccedenza?

Ancora una volta torniamo a parlare della facoltà posta in capo al coniuge obbligato a corrispondere l’assegno di mantenimento di chiedere la revisione dell’assegno di mantenimento – la cui somma viene disposta dal Giudice in sede di separazione o divorzio – laddove, per esempio, i figli raggiungano la tanto sperata ed agognata indipendenza economica. Ed

L’Inquilino che non Sopporta più il Cane del Vicino può Andarsene?

Il continuo abbaiare del cane può essere considerato un disturbo alla quiete domestica tale da giustificare l’anticipato recesso dal contratto di locazione? Nella fattispecie un’inquilina si è opposta al decreto ingiuntivo fatto dall’ ex padrona di casa per il pagamento dei canoni scaduti, eccependo che nulla era dovuto in quanto aveva esperito il diritto al

ARCHIVIO per CATEGORIE Ultimi POST