È Responsabile della Morte del Paziente il Medico che non si Dissocia dalle Scelte Errate del Direttore Sanitario

Non di rado accade che dopo la decisione di dimettere un paziente, scelta effettuata dal direttore sanitario di ogni singolo reparto dell’ospedale, questi, purtroppo, muoia a distanza di pochi giorni, o addirittura ore. Recentemente la Quarta Sezione Penale della Corte di Cassazione con sentenza n. 26966 del 20.06.2013 ha riconosciuto responsabile della morte di un

L’Investimento del Cane in Autostrada Integra il Caso Fortuito!

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 11517 del 14.5.2013, non ha ritenuto sussistere alcuna responsabilità da parte della società Autostrade per un incidente provocato dalla presenza di un cane randagio presente sulla carreggiata. Gli Ermellini hanno ritenuto che l’evento dannoso si fosse verificato prima che l’ente gestore dell’ autostrada avesse avuto la possibilità di

La Separazione Consensuale e il Ripensamento dei Coniugi su Accordi non Più Convenienti

In fase di separazione consensuale accade molto spesso che i coniugi, mossi da troppa fretta o da superficialità, sottoscrivano accordi di cui ben presto si pentono – a distanza anche di poco tempo – non soddisfacendo più le iniziali aspettative ed esigenze e risultando non più convenienti. Il Tribunale di Milano con decreto del 27.03.2013

Grava sul Dipendente la Prova del Licenziamento per Ritorsione

In materia di licenziamento, il lavoratore deve provare il carattere ritorsivo del licenziamento. Lo afferma la Corte di Cassazione che, con la sentenza n. 14319 del 2013, ha respinto il ricorso di un lavoratore che aveva impugnato il licenziamento, sostenendone il carattere ritorsivo. La Suprema Corte ha precisato che il dipendente, che sosteneva il carattere ritorsivo

Risarcimento per la Signora che Scivola Perché il Tacco della Scarpa le si Incastra nella Grata.

Buone notizie per le donne! Il Tribunale di Trento ha riconosciuto il risarcimento a una signora che era caduta a causa di una grata in cui si era rimasto incastrato il tacco della sua scarpa. Prendendo in esame l’intera vicenda, il Tribunale ha individuato nell’articolo 2051 cod. civ., la norma che regola la fattispecie, che

Il Padre che si Licenzia Non è Esente dal Corrispondere ugualmente l’Assegno di Mantenimento alla Figlia

L’interessante caso sottoposto alla nostra attenzione – che non mancherà di suscitare polemiche e discussioni –  riguarda un padre che, dopo la separazione dalla moglie, non versava più l’assegno a titolo di mantenimento della figlia minorenne, fissato dal Giudice in € 250,00 mensili. Infatti, a seguito di una lite con il proprio datore di lavoro,

La Pensione di Reversibilità tra ex Coniuge e Coniuge Attuale del Defunto

Una recente sentenza del Tribunale di Milano del 20.3.2013 ha fatto chiarezza su cosa accade quando vi è concorso alla pensione di reversibilità tra due coniugi, uno divorziato e un altro attuale. Ma cos’è la pensione di reversibilità? E’ un diritto che sorge per il coniuge in virtù di una aspettativa maturata, nel corso della

Qual è il Giudice Competente per Territorio nei Procedimenti di Modifica delle Condizioni di Separazioni?

I coniugi possono chiedere in ogni momento la modifica dei provvedimenti riguardanti gli stessi o la prole per fatti od eventi  avvenuti dopo la separazione, come stabilito all’art. 710 c.p.c. La norma, tuttavia, non indica quale sia il Giudice territorialmente competente e, per sopperire a tale silenzio, la giurisprudenza aveva oramai ritenuto applicabili le norme

Decreto Ingiuntivo al Condomino Moroso anche Senza Messa in Mora

L’Amministratore condominale si trova molto spesso costretto ad agire giudizialmente nei confronti dei condomini morosi, senza che questi siano stati preventivamente e formalmente messi in mora. Recentemente, la Cassazione ha ritenuto infondato il ricorso promosso da una coppia di condomini che, non avendo corrisposto le spese condominiali, si opponeva al decreto ingiuntivo emesso nei loro

L’Abbandono del Tetto Coniugale Implica l’Addebito della Separazione?

Dal punto di vista penale l’abbandono del tetto coniugale non è più previsto come reato. Cosa succede invece dal punto di vista civile? Ai sensi dell’ art. 151 cod. civ. la separazione dei coniugi per essere giuridicamente lecita deve trovare causa e giustificazione in una situazione di intollerabilità della convivenza oggettivamente apprezzabile e giuridicamente controllabile. Se questa

Via al Rimborso al Passeggero del Volo Aereo che Giunge a Destinazione Tre Ore Dopo l’Orario Previsto, anche Se Non c’era Ritardo in Partenza

  Buone notizie per i viaggiatori! Spetta la compensazione pecuniaria ai passeggeri per il ritardo con cui l’aereo giunge alla sua destinazione finale anche se non c’era ritardo in partenza. Questo è quanto stabilito recentemente dalla Corte di giustizia dell’Unione europea, con la sentenza 26/02/2013, n. C 11/11, con cui ha riconosciuto un indennizzo ad

Assegno di Mantenimento e Assegno Divorzile: Chi, Come e…Quanto?

Gli istituti della separazione e del divorzio sono disciplinati da norme differenti, la separazione dall’art. 156 ed il divorzio dalla Legge 898/1970. In caso di separazione, ai fini della sussistenza dell’assegno di mantenimento in favore del coniuge richiedente, è necessario che allo stesso non sia addebitabile la separazione (la presenza di un eventuale addebito esclude

ARCHIVIO per CATEGORIE Ultimi POST