Mantenimento del figlio maggiorenne: stop ai bamboccioni

Mantenimento del figlio maggiorenne: stop ai bamboccioni

Mantenimento del figlio maggiorenne. Stop al mantenimento dei giovani nullafacenti. L’obbligo a carico dei genitori dura solo il tempo necessario affinché il figlio trovi posto nella società perché il mantenimento ha una funzione educativa e non può sfociare nel parassitismo. La Corte di Cassazione con la sentenza 17183/2020 nega il mantenimento dei figli maggiorenni a

Mantenimento figlio maggiorenne

Mantenimento figlio maggiorenne

Mantenimento figlio maggiorenne: Con l’ordinanza n.19696/2019, la Corte di Cassazione ha ribadito che, generalmente, un padre è tenuto a fornire un assegno di mantenimento al figlio maggiorenne non ancora autosufficiente economicamente, ai sensi dell’art. 147 c.c., ribadendo quali sono i criteri per il godimento di tale assegno. Tuttavia, non è tenuto a corrispondere alcunché laddove

Assegno una tantum deducibile?

Assegno una tantum deducibile?

Assegno una tantum deducibile? Con la sentenza della V sezione tributaria del 12 novembre 2019, n. 29178   la Cassazione ribadisce la non deducibilità delle somme versate dal coniuge a titolo di mantenimento in un’unica soluzione. Nel caso di specie, infatti, un uomo ricorreva alla Commissione Tributaria Provinciale per far accertare la deducibilità dell’onere relativo al

Ritardo pagamento assegno mantenimento: Il pagamento in ritardo può determinare il perfezionamento di reato

Ritardo pagamento assegno mantenimento: Il pagamento in ritardo può determinare il perfezionamento di reato

  Ritardo pagamento assegno mantenimento: La sentenza in commento la n. 132 del 19 gennaio 2017, emessa dalla Corte di Appello di Palermo, esamina i probabili profili di responsabilità penale, in caso di ritardo pagamento assegno di mantenimento. In prime cure, il Tribunale di Trapani, aveva assolto dal reato di violazione degli obblighi di assistenza

Fine Matrimonio di interesse : LA FINE DEL MATRIMONIO DI INTERESSE NON DA DIRITTO ALL’ASSEGNO DI MANTENIMENTO

Fine Matrimonio di interesse : LA FINE DEL MATRIMONIO DI INTERESSE NON DA DIRITTO ALL’ASSEGNO DI MANTENIMENTO

Fine Matrimonio di interesse : La Corte di Cassazione, attraverso l’ordinanza n. 402/2018 del 10 gennaio 2018, si esprime sulla validità del matrimonio contratto ai soli fini di interesse e sulla corresponsione dell’assegno di mantenimento. Gli ermellini, pronunciandosi nel merito hanno avuto modo di precisare che, il matrimonio contratto ai soli fini di interesse, sia

Separazione accordo su lavoro . L’accordo preso dai coniugi per cui uno di loro non lavori, ha effetto anche dopo la separazione

Separazione accordo su lavoro . Secondo la comune interpretazione giurisprudenziale la separazione, instaura un regime che tende a conservare il più possibile gli effetti propri del matrimonio. Tale principio è stato inoltre accertato dalla Corte di Cassazione attraverso l’ordinanza n. 3297 dell’8 febbraio 2017, dichiarando che, la separazione instaura un regime che tende a conservare

Mantenimento Graduato: Assegno di Mantenimento flessibile Mese per Mese

Mantenimento graduato : In sede di separazione, il Giudice dispone l’affido condiviso dei figli (solitamente condiviso) con collocamento presso uno dei genitori, ponendo a carico del genitore non collocatario il versamento di un assegno mensile a titolo di contributo al mantenimento della prole. In linea di principio, l’importo, per garantire certezze e sicurezze alla prole, è

Mantenimento Figlio Maggiorenne: Fino a quando i Genitori devono Mantenere i Figli?

Mantenimento figlio maggiorenne. Questo tema è oggi particolarmente sentito per la crisi economica e per la mancanza di lavoro che colpisce i nostri giovani. Il dovere al mantenimento del figlio maggiorenne è sancito dall’art. 147 del codice civile il quale prevede l’obbligo per entrambi i genitori di mantenere, istruire ed educare la prole tenendo conto

Disoccupazione assegno mantenimento: I Regali del Padre Disoccupato non Giustificano il Mancato Versamento dell’Assegno

Disoccupazione assegno mantenimento: La somministrazione periodica dell’assegno di mantenimento per la moglie e di contributo al mantenimento per gli eventuali figli minorenni o maggiorenni non indipendenti economicamente viene stabilita in sede di separazione e divorzio dal Giudice. Tale assegno, su istanza di parte, laddove sopravvengono nuovi e giustificati motivi, può essere revocato oppure modificato (elevato

Mantenimento e rinuncia al lavoro: Mantenimento per l’Ex Moglie che ha Rinunciato alla Carriera per la Famiglia?

Mantenimento e rinuncia al lavoro: È molto difficile – ma non impossibile – riuscire a coniugare famiglia e carriera. Spesso alla donna – e alle sue doti multitasking – viene riconosciuto, ancora ai giorni nostri, il ruolo di protettrice del focolare domestico, riducendo e comprimendo così la sua dimensione lavorativa e, di conseguenza, la sua

Se la Moglie non Vuole Lavorare, le Spetta comunque il Niente Mantenimento?

Se la ex moglie fa la furba e non cerca seriamente una nuova occupazione l’ex marito deve comunque corrisponderle l’assegno di mantenimento? Nella fattispecie la ex moglie era rimasta disoccupata perché non si era presentata all’ufficio di collocamento, nonostante fosse stata convocata per un nuovo lavoro. La Corte di Cassazione, nella sentenza n. 24324/2015, ha

Cosa succede se i Redditi dei Coniugi sono Uguali?

A carico di chi viene posto l’assegno di mantenimento dei figli se i genitori hanno lo stesso reddito? Nella fattispecie il Tribunale romano aveva esonerato il coniuge a cui non era stata assegnata la casa familiare dall’obbligo di versare l’assegno di mantenimento ai figli. Il mantenimento infatti va disposto solo ove il giudice lo ritenga