Morso di cane responsabilità: si può condannare il proprietario di un cane che esce dal recinto e aggredisce i passanti?

Morso di cane responsabilità: si può condannare il proprietario di un cane che esce dal recinto e aggredisce i passanti?

Morso di cane responsabilità: Il Giudice di Pace di Vibo Valentia ha ritenuto responsabile del reato di lesioni personali colpose (art. 590 c.p.) una donna, proprietario di un cane, che, nell’atto di aprire il cancello della propria abitazione, non ha impedito al suo cane di uscire dal recinto e di aggredire un passante. La vicenda

Diritto al mantenimento borsa di studio: in caso di borsa di studio cessa ?

Diritto al mantenimento borsa di studio: in caso di borsa di studio cessa ?

Diritto al mantenimento borsa di studio: in caso di borsa di studio cessa il diritto al mantenimento? L’ottenimento da parte della figlia di una borsa di studio non comporta il raggiungimento da parte della stessa di un’indipendenza economica, persistendo quindi l’obbligo del genitore di mantenerla. Si è così espressa la Corte di Cassazione, con ordinanza

Contratto preliminare o definitivo: cosa prevale?

Contratto preliminare o definitivo: cosa prevale?

Contratto preliminare o definitivo: Il contenuto del contratto definitivo può anche non coincidere con quello del preliminare, costituendo il contratto definitivo l’unica fonte di diritti ed obblighi delle parti. Su tale argomento si è espresso il Tribunale di Roma, con sentenza 35549/2019, ricordando che “il contratto definitivo costituisce l’unica fonte dei diritti e delle obbligazioni

Affidamento dei figli denigrazione: no se i genitori si denigrano a vicenda!

Affidamento dei figli denigrazione: no se i genitori si denigrano a vicenda!

Affidamento dei figli denigrazione. La Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione si è pronunciata in materia di affidamento dei figli con l’ordinanza n. 5604/2020, in caso di conflitto tra i genitori. Nel caso specifico, la questione presentata agli Ermellini vede coinvolti due genitori, i quali non hanno mai metabolizzato il fallimento della vita coniugale,

Mantenimento del figlio maggiorenne: stop ai bamboccioni

Mantenimento del figlio maggiorenne: stop ai bamboccioni

Mantenimento del figlio maggiorenne. Stop al mantenimento dei giovani nullafacenti. L’obbligo a carico dei genitori dura solo il tempo necessario affinché il figlio trovi posto nella società perché il mantenimento ha una funzione educativa e non può sfociare nel parassitismo. La Corte di Cassazione con la sentenza 17183/2020 nega il mantenimento dei figli maggiorenni a

Abbandono tetto coniugale: nessun addebito per la moglie

Abbandono tetto coniugale: nessun addebito per la moglie

Abbandono tetto coniugale: nessun addebito per la moglie. Con la recentissima ordinanza n. 12241/2020 la Corte di Cassazione ha affermato che non è previsto alcun addebito della separazione per la moglie che abbandona il tetto coniugale se la decisione è conseguenza di una condotta del coniuge che ha reso la convivenza intollerabile. I giudici hanno,

Affidamento figli bigenitorialità

Affidamento figli bigenitorialità

 Affidamento figli bigenitorialità imprescindibile. La Cassazione con l’ordinanza n. 9143/2020 rigetta il ricorso di una madre, protagonista di un rapporto conflittuale con l’ex compagno, nei confronti del quale pendono procedimenti penali per condotte violente perpetrate nei suoi confronti. Per tale motivo la donna rifiutava percorsi di mediazione o terapeutici individuali per risolvere il conflitto con

Separazione assegno di mantenimento: desumibile anche con presunzioni semplici

Separazione assegno di mantenimento: desumibile anche con presunzioni semplici

Separazione assegno di mantenimento. La Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 5279/2020, si è pronunciata in materia di assegno di mantenimento dovuto da un coniuge all’altro a seguito di separazione, il quale è deducibile anche per presunzioni semplici. Separazione assegno di mantenimento. Nel caso specifico, nella vicenda processuale, infatti, riguarda la quantificazione dell’assegno di mantenimento

Provvigione mediatore senza preliminare: non è dovuta in caso di sola proposta irrevocabile

Provvigione mediatore senza preliminare: non è dovuta in caso di sola proposta irrevocabile

Provvigione mediatore senza preliminare. La Cassazione si è pronunciata in materia di proposta irrevocabile d’acquisto con l’ordinanza n. 7781/2020 la quale prevede che al mediatore non debba essere pagata la provvigione in caso di sottoscrizione di una proposta d’acquisto irrevocabile, se tra promissario acquirente e promittente venditore non è stato concluso il contratto preliminare di