In Alcuni Casi è Possibile Divorziare,Senza Prima Separarsi

Il Regolamento UE n. 1259 del 2010 ha introdotto nuove regole uniformi europee per quanto concerne la legge applicabile alle controversie in materia di separazione personale e divorzio. Dal 2012, infatti, i coniugi hanno la facoltà di scegliere in accordo tra di loro la legge applicabile alla loro unione a condizione che si tratti: di

Addebito in caso di Relazione Extraconiugale Omosessuale?

I tempi stanno finalmente cambiando anche per quanto riguarda il diritto di famiglia e i mutamenti sociali e di costume si riflettono anche nelle pronunce dei Giudici! Vi è addebito a carico della moglie se è lei a tradire il marito tessendo una relazione adulterina omosessuale alle spalle dell’uomo? Il Tribunale di Milano si è

Addebito della Separazione: le Prove dell’Investigatore Privato Valgono in Giudizio?

In caso di adulterio e quindi di addebito della separazione, è molto importante per il coniuge tradito reperire le prove dell’infedeltà al fine di negare il mantenimento al coniuge fedifrago. Può quindi essere utile ingaggiare un investigatore privato per far seguire il coniuge infedele? La Corte d’Appello di Bologna, confermando la decisione del Tribunale di

Continua il Comodato per il coniuge Senza Figli?

La moglie che si separa dal marito, può continuare a rimanere nell’appartamento concesso in comodato alla coppia senza figli dai suoceri? Nella fattispecie due suoceri adivano il Tribunale di Caltanissetta per ottenere lo sfratto della cognata dalla casa data in comodato d’uso alla stessa e al figlio per le necessità della famiglia. In sede di

I Sopravvenuti Oneri famigliari Giustificano la Revisione dell’Assegno Divorzile?

È comprensibile e sano che, a seguito della fine di un matrimonio (o di una convivenza), dopo un iniziale momento di smarrimento e di dolore profondo, uno o entrambi i coniugi ricostruiscano la propria vita a fianco di un altro uomo o di un’altra donna.   Cosa succede però, economicamente e giuridicamente, se anche il

Il Padre Disoccupato deve Versare l’Assegno di Mantenimento ai Figli?

Il padre che non percepisce alcun stipendio può non versare ai figli l’assegno di mantenimento senza rischiare di essere condannato ai senti dell’art. 570 c.p.? La Suprema Corte ha risposto a tale quesito nella sentenza n. 12308/2014, affermando che non è sufficiente lo stato di disoccupazione per esonerare il genitore dall’obbligo del mantenimento, ma l’imputato

Dimissioni della Moglie e Addebito della Separazione

Cisiamo soffermati diverse volte nei nostri precedenti blog sui casi in cui è possibile chiedere al coniuge che ha violato gli obblighi famigliari di fedeltà, assistenza morale e materiale e coabitazione, l’addebito della separazione. Si ribadisce che, ai fini dell’addebito, è necessario provare che la crisi coniugale sia ricollegabile esclusivamente ed inequivocabilmente al comportamento volontario

Addebito della Separazione: al Marito Fedifrago o alla Moglie Vendicativa?

Sono all’ordine del giorno le numerose crisi matrimoniali che, per diversi motivi, conducono alle separazioni, le cui “colpe” quasi mai sono riconducibili solo al marito o solo alla moglie, essendo spesso entrambi i coniugi, in misura certamente diversa, responsabili della fine della loro relazione. Tuttavia, in sede di separazione, ai fini della richiesta di addebito

Il Figlio Maggiorenne non può ricevere il Mantenimento direttamente dal Genitore!

Va disattesa la richiesta del padre di disporre il versamento del mantenimento direttamente ai figli maggiorenni, giustificandosi l’obbligo di versamento alla madre in considerazione del fatto che i figli convivono con la stessa, la quale provvede a tutte le loro necessità. Questo è quanto recentemente affermato dalla Cassazione nella sentenza 25300/2013. Nella fattispecie, un genitore

I Testimoni Possono Provare una Relazione Extraconiugale?

Numerosi sono i matrimoni che entrano in crisi a causa della scoperta di relazioni extraconiugali che spesso si consumano anche per lunghissimi anni parallelamente al matrimonio, in totale violazione del reciproco obbligo di fedeltà stabilito all’art. 143 c.c. In sede di separazione, l’esistenza di una relazione stabile adulterina è una valutazione personale che non può