Responsabilità Medica per Omessa Diagnosi

Nella fattispecie una signora ha convenuto in giudizio per responsabilità professionale il medico e la struttura presso la quale si era recata per un controllo mammografico, che era stato effettuato ma senza la diagnosi della neoplasia maligna, poi rivelatasi in sede di intervento chirurgico. L’attrice moriva durante il processo e questo veniva riassunto dagli eredi.

Se il Medico Sbaglia l’Anticoncezionale Spetta il Risarcimento dei Danni ai Genitori?

Il Tribunale di Milano si è recentemente pronunciato cristallizzando la prassi giurisprudenziale che riconosce ai genitori, in caso di nascita indesiderata, il diritto al risarcimento del danno se la gravidanza intervenga per la errata prescrizione di farmaci o per la non corretta esecuzione chirurgica di strumenti anticoncezionali. Nella fattispecie, il medico curante aveva prescritto alla

Mancanza Informazione su Carenza Strutturale: l’Ospedale Risarcisce!

Una volta ricoverato in clinica o in ospedale, il paziente ha il diritto di essere informato dal personale medico sia sulla natura del trattamento sanitario al quale viene sottoposto che sulle possibili conseguenze, soprattutto laddove queste possono risultare rischiose, negative o, comunque, causino effetti collaterali. Non solo. Il medico ha infatti il dovere di informare

Chi non Muore si Rivede…Torna Obbligatoria la Mediazione Civile e Commerciale

Dopo diverse critiche e contestazioni mosse dall’Avvocatura italiana e nonostante la bocciatura da parte della Corte Costituzionale per eccesso di delega, il Governo neoeletto, con la Legge n. 98 che ha convertito il cosiddetto “decreto del fare” n. 69 del 2013, ha voluto reintrodurre la mediazione obbligatoria in materia civile e commerciale per specifiche controversie.

Il Consenso Informato deve essere Completo ed Esaustivo

  E’ ormai notorio che prima di un’operazione chirurgica è fondamentale che il paziente sottoscriva il consenso informato in cui dichiara di essere stato messo a conoscenza dei rischi possibili e dei risultati derivanti da un intervento chirurgico a cui intende sottoporsi. Alla luce di ciò, la Suprema Corte, con sentenza del 31.07.2013 n. 18334/2013,

È Responsabile della Morte del Paziente il Medico che non si Dissocia dalle Scelte Errate del Direttore Sanitario

Non di rado accade che dopo la decisione di dimettere un paziente, scelta effettuata dal direttore sanitario di ogni singolo reparto dell’ospedale, questi, purtroppo, muoia a distanza di pochi giorni, o addirittura ore. Recentemente la Quarta Sezione Penale della Corte di Cassazione con sentenza n. 26966 del 20.06.2013 ha riconosciuto responsabile della morte di un

Al Paziente Sottoposto a Intervento non Necessario Spetta il Risarcimento dei Danni Subiti

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 6093 depositata il 19 febbraio 2013, ha affermato che al paziente spetta il risarcimento dei danni conseguenti ad un intervento chirurgico effettuato a seguito di una errata diagnosi di cancro. Il professionista, infatti, aveva programmato l’intervento di rimozione del tumore; ma, una volta in sala operatoria, aveva riscontrato

Vi è Responsabilità Medica anche nei Casi di Particolare Complessità, se il Medico opera con Negligenza o Imprudenza

Poveri medici! La Corte di Cassazione, con un’ importante decisione, sentenza n. 6093 depositata il 12 marzo 2013, ha affermato che se il medico opera con negligenza o imprudenza incorre in responsabilità professionale anche nei casi di particolare difficoltà clinica, riconoscendo il risarcimento dei danni a favore di una donna cui era stata prescritta la chemioterapia

Legge Balduzzi: il Medico Non Risponde di Omicidio Colposo

Nell’attività medico – chirurgica, più che in ogni altra professione, è presente un alto margine di fallibilità umana tale da rendere incerto e rischioso anche l’intervento più semplice e, per questo motivo, non sono poche in tutta Italia, le cause promosse contro i professionisti a seguito di un intervento che ha causato danni al paziente

Per la Responsabilità del Medico non è Sufficiente la Probabilità Statistica

Ai fini dell’accertamento del rapporto di causalità esistente tra la condotta posta in essere dall’agente (sia essa commissiva o omissiva) e l’evento causato, il Giudice si serve, in genere, tra i vari elementi, di massime di esperienza, leggi universali e statistiche. Tuttavia, in tema di responsabilità medica, nell’accertamento della colpa imputabile al professionista per omissione,

È Responsabile il Medico che non fa Firmare il Consenso Informato al Proprio Paziente

Al fine di salvaguardare e tutelare il diritto fondamentale alla salute costituzionalmente garantito ai sensi dell’articolo 32 della Costituzione italiana, assurge a primaria importanza la sottoscrizione del consenso informato mediante il quale il paziente viene posto a conoscenza dei rischi possibili e dei risultati derivanti dall’intervento chirurgico. Alla luce di detto inviolabile principio, la Suprema