Responsabilità medica prova. Grava sul medico l’onere di provare che le complicanze non sono a lui imputabili

Responsabilità medica prova.  Grava sul medico l’onere di provare che le complicanze non sono a lui imputabili

Responsabilità medica prova . Attraverso la sentenza in commento emessa dalla Suprema Corte di Cassazione la n. 24074 del 13.10.2017, vengo esaminati i profili di responsabilità inerenti le attività medico-chirurgiche. Il caso a cui fa seguito la pronuncia in esame, ha preso le mosse dal ricorso presentato da una paziente avverso una sentenza della Corte

Mail valenza probatoria La classica mail ha valenza probatoria all’interno del processo civile.

Mail valenza probatoria La classica mail ha valenza probatoria all’interno del processo civile.

Mail valenza probatoria Con la sentenza offerta in commento la n. 11402 del 16 ottobre 2016, emessa dal Tribunale di Milano, si affronta il delicato confine in tema di valenza probatoria di una classica mail, dispetto ad una pec certificata, all’interno di un processo civile. La pronuncia in sentenza, trae origine dal caso sottoposto all’esame

Le Foto del Tradimento possono essere Usate come Prova in Giudizio?

Le foto del tradimento fatte dall’investigatore privato assoldato dal coniuge tradito sono sufficienti come prova dell’addebito? Nella fattispecie una moglie ha chiesto che venisse addebitata la separazione al marito il quale aveva una relazione extra coniugale e come prova aveva esibito in giudizio delle foto del tradimento. L’uomo si era opposto affermando che l’unione coniugale

Se Non Si Mostrano I Conti Sono Guai!

I giudici non possono “chiudere un occhio” se solo il marito produce i documenti bancari chiesti ad entrambi! Nella fattispecie un uomo è ricorso in Cassazione contro il decreto con cui la Corte d’Appello non aveva rivisto le condizioni economiche adottate in sede di divorzio. I giudici di merito avevano infatti deciso basandosi sui redditi

Danno da Fermo Tecnico: Tutto da Provare!

In caso di sinistro stradale, l’Assicurazione nomina un perito di propria fiducia che valuta i danni materiali subìti dalla vettura. Oltre al danno che riguarda la vettura, l’orientamento maggioritario della giurisprudenza è incline a ritenere risarcibile anche il danno da “fermo tecnico”. Tale fermo – derivante dal mancato utilizzo del veicolo per tutto il periodo

Cosa succede se il Comune Non Prova la Qualifica dell’Ausiliario del Traffico?

Le casse di tutti i Comuni italiani, specie in questo periodo, piangono e i Sindaci, chi velatamente chi più palesemente, hanno inneggiato gli Agenti della Polizia Locale a infliggere sempre più sanzioni amministrative agli automobilisti! In soccorso all’esiguo numero di Agenti dispiegati sulle strade italiane, in forza della Legge n. 127 del 15.05.1997, è stato

Responsabilità Medica per Omessa Diagnosi

Nella fattispecie una signora ha convenuto in giudizio per responsabilità professionale il medico e la struttura presso la quale si era recata per un controllo mammografico, che era stato effettuato ma senza la diagnosi della neoplasia maligna, poi rivelatasi in sede di intervento chirurgico. L’attrice moriva durante il processo e questo veniva riassunto dagli eredi.

Il Danno Esistenziale Va Riconosciuto Solo Se Si Prova Un Effettivo Pregiudizio Patrimoniale

Non spetta il risarcimento del danno esistenziale a chi dopo aver subito un incidente stradale asserisca di non aver potuto lavorare da quando le menomazioni non lo rendevano più idoneo al servizio. Lo afferma la Corte di Cassazione che, con la sentenza n. 3290 depositata il 12 febbraio 2013, ha respinto il ricorso di un uomo rimasto gravemente ferito

La Ripartizione dell’Onere della Prova in Caso di Addebito della Separazione

La separazione giudiziale può prevedere, ove sia espressamente richiesto da uno dei coniugi, l’addebito della stessa a carico dell’altro coniuge laddove sussistano comportamenti – valutati caso per caso secondo la discrezionalità del Giudice – contrari ai doveri nascenti dal matrimonio, quali l’assistenza morale e/o materiale, la collaborazione nell’interesse della famiglia, la coabitazione e la fedeltà,

Il Rifiuto dell’Uomo di sottoporsi ai Test del DNA può Avvalorare la Prova di Paternità

Nei procedimenti per il riconoscimento della paternità, l’uomo che si rifiuta, senza giustificazione alcuna, di sottoporsi al test del DNA, potrebbe essere considerato padre del bambino. La Corte di Cassazione con sentenza n. 20235/2012 ha sostenuto che il comportamento processuale delle Parti, nella fattispecie il rifiuto di un uomo di sottoporsi ai test clinici per

ARCHIVIO per CATEGORIE Ultimi POST