Responsabilità medica prova. Grava sul medico l’onere di provare che le complicanze non sono a lui imputabili

Responsabilità medica prova.  Grava sul medico l’onere di provare che le complicanze non sono a lui imputabili

Responsabilità medica prova . Attraverso la sentenza in commento emessa dalla Suprema Corte di Cassazione la n. 24074 del 13.10.2017, vengo esaminati i profili di responsabilità inerenti le attività medico-chirurgiche. Il caso a cui fa seguito la pronuncia in esame, ha preso le mosse dal ricorso presentato da una paziente avverso una sentenza della Corte

Responsabilità Medica per Omessa Diagnosi

Nella fattispecie una signora ha convenuto in giudizio per responsabilità professionale il medico e la struttura presso la quale si era recata per un controllo mammografico, che era stato effettuato ma senza la diagnosi della neoplasia maligna, poi rivelatasi in sede di intervento chirurgico. L’attrice moriva durante il processo e questo veniva riassunto dagli eredi.

Se il Medico Sbaglia l’Anticoncezionale Spetta il Risarcimento dei Danni ai Genitori?

Il Tribunale di Milano si è recentemente pronunciato cristallizzando la prassi giurisprudenziale che riconosce ai genitori, in caso di nascita indesiderata, il diritto al risarcimento del danno se la gravidanza intervenga per la errata prescrizione di farmaci o per la non corretta esecuzione chirurgica di strumenti anticoncezionali. Nella fattispecie, il medico curante aveva prescritto alla

Il Consenso Informato deve essere Completo ed Esaustivo

  E’ ormai notorio che prima di un’operazione chirurgica è fondamentale che il paziente sottoscriva il consenso informato in cui dichiara di essere stato messo a conoscenza dei rischi possibili e dei risultati derivanti da un intervento chirurgico a cui intende sottoporsi. Alla luce di ciò, la Suprema Corte, con sentenza del 31.07.2013 n. 18334/2013,

Al Paziente Sottoposto a Intervento non Necessario Spetta il Risarcimento dei Danni Subiti

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 6093 depositata il 19 febbraio 2013, ha affermato che al paziente spetta il risarcimento dei danni conseguenti ad un intervento chirurgico effettuato a seguito di una errata diagnosi di cancro. Il professionista, infatti, aveva programmato l’intervento di rimozione del tumore; ma, una volta in sala operatoria, aveva riscontrato

Vi è Responsabilità Medica anche nei Casi di Particolare Complessità, se il Medico opera con Negligenza o Imprudenza

Poveri medici! La Corte di Cassazione, con un’ importante decisione, sentenza n. 6093 depositata il 12 marzo 2013, ha affermato che se il medico opera con negligenza o imprudenza incorre in responsabilità professionale anche nei casi di particolare difficoltà clinica, riconoscendo il risarcimento dei danni a favore di una donna cui era stata prescritta la chemioterapia

È Responsabile il Medico che non fa Firmare il Consenso Informato al Proprio Paziente

Al fine di salvaguardare e tutelare il diritto fondamentale alla salute costituzionalmente garantito ai sensi dell’articolo 32 della Costituzione italiana, assurge a primaria importanza la sottoscrizione del consenso informato mediante il quale il paziente viene posto a conoscenza dei rischi possibili e dei risultati derivanti dall’intervento chirurgico. Alla luce di detto inviolabile principio, la Suprema

ARCHIVIO per CATEGORIE Ultimi POST