Abbandono casa coniugale separazione. L’abbandono della casa coniugale non determina di per se l’addebito della separazione.

Abbandono casa coniugale separazione. L’abbandono della casa coniugale non determina di per se l’addebito della separazione.

Abbandono casa coniugale separazione. L’abbandono della case coniugale, rappresenta una causa di responsabilità in caso di separazione. Tale tipo di responsabilità, si configura a sua volta nell’addebito della separazione. Non sempre però l’abbandono della casa coniugale determina automaticamente l’addebito della separazione. Infatti, la Corte di Cassazione con l’ordinanza n.4540 del 24 febbraio 2011, ha affermato

Circolazione stradale sospensione patente. La patente di guida non può essere sospesa, se l’illecito è commesso alla guida di un veicolo dove non è richiesta.

Circolazione stradale sospensione patente. La patente di guida non può essere sospesa, se l’illecito è commesso alla guida di un veicolo dove non è richiesta.

Circolazione stradale sospensione patente. La massima in commento, estrapolata dalla sentenza della Cassazione Penale n. 52148 del 15 novembre 2017, prevede che: ‘ La sospensione della patente di guida può essere applicata in relazione ad illeciti posti in essere con violazione delle norme del codice della strada, ma non può essere disposta nei confronti di

Famiglia trasferimento lavorativo madre. Trasferimento per lavoro della madre collacataria, solo se non nuoce ai figli

Famiglia trasferimento lavorativo madre. Trasferimento per lavoro della madre collacataria, solo se non nuoce ai figli

Famiglia trasferimento lavorativo madre. La sentenza in commento, emessa dal Tribunale di Ancona n. 3358 del 21 giugno 2017, analizza l’ipotesi in cui la madre collocataria, deve trasferirsi per lavoro in una diversa città. La vicenda che ha dato vita alla sentenza sottesa alla nostra attenzione, ha visto la richiesta da parte di una madre

Indagini patrimoniali divorzio. Niente indagini patrimoniali per mancanza di prove.

Indagini patrimoniali divorzio. Niente indagini patrimoniali per mancanza di prove.

Indagini patrimoniali divorzio. In tema di assegno divorzile, onde valutare se effettivamente l’ex coniuge sia in possesso di redditi per il proprio autosostentamento, non sarà possibile procedere ad indagini patrimonili esplorative in costanza di assenza di prove. A statuire quanto, è stata la Corte D’appello di Palermo attraverso la sentenza n. 1143 del 14 luglio

Spese manutenzione ascensore. Vanno pagate anche dai condomini di piano rialzato e cantina?

Spese manutenzione ascensore. Vanno pagate anche dai condomini di piano rialzato e cantina?

Spese manutenzione ascensore. L’eccellentissimo Tribunale di Milano, ancora una volta fa chiarezza su un tema altamente dibattuto all’interno dei condomini, l’imputazione delle spese per la manutenzione dell’ascensore. Attraverso la sentenza in commento, emessa del Tribunale di Milano sez. XIII civile del 19.09.2017, si analizza la sottesa questione, discussa all’interno delle aule giudiziarie di Milano, da

Comodato d’uso mancato rilascio. IL MANCATO RILASCIO PUO‘ INTEGRARE IL REATO DI CUI ALL’ART. 614 COM. 2 C.P.

Comodato d’uso mancato rilascio. IL MANCATO RILASCIO PUO‘ INTEGRARE IL REATO DI CUI ALL’ART. 614 COM. 2 C.P.

Comodato d’uso mancato rilascio . Continuare ad occupare un appartamento detenuto in comodato d’uso, nonostante la richiesta di lasciarlo libero puo‘ configuare il reato di cui all’art. 614 com. 2 c.p.  In caso di soccombenza reciproca le spese possono essere accollate a chi abbia  dato causa, agendo o resistendo alle altrui pretese infondatamente. Una bella sentenza

Quantificazione assegno di divorzio . Stop alla corresponsione dell’assegno divorzile nei confronti della ex moglie che insegna, anche se il marito è ricco.

Quantificazione assegno di divorzio . Stop alla corresponsione dell’assegno divorzile nei confronti della ex moglie che insegna, anche se il marito è ricco.

Quantificazione assegno di divorzio . La Corte di Cassazione, torna di nuovo ad esprimersi in materia di assegno di divorzio. Questa volta la Suprema Corte, attraverso l’ordinanza n. 20505/2017, riconferma e ribadisce un principio già espresso in materia, e trasmutatosi nella sentenza n. 11504 del 10 maggio scorso, secondo cui, non spetta all’ex moglie insegnate

Responsabilità medica prova.  Grava sul medico l’onere di provare che le complicanze non sono a lui imputabili

Responsabilità medica prova. Grava sul medico l’onere di provare che le complicanze non sono a lui imputabili

Responsabilità medica prova . Attraverso la sentenza in commento emessa dalla Suprema Corte di Cassazione la n. 24074 del 13.10.2017, vengo esaminati i profili di responsabilità inerenti le attività medico-chirurgiche. Il caso a cui fa seguito la pronuncia in esame, ha preso le mosse dal ricorso presentato da una paziente avverso una sentenza della Corte

Mail valenza probatoria La classica mail ha valenza probatoria all’interno del processo civile.

Mail valenza probatoria La classica mail ha valenza probatoria all’interno del processo civile.

Mail valenza probatoria Con la sentenza offerta in commento la n. 11402 del 16 ottobre 2016, emessa dal Tribunale di Milano, si affronta il delicato confine in tema di valenza probatoria di una classica mail, dispetto ad una pec certificata, all’interno di un processo civile. La pronuncia in sentenza, trae origine dal caso sottoposto all’esame

Affitto Infiltrazioni Acqua L’affitto va comunque pagato!

Affitto Infiltrazioni Acqua Interessante vicenda, rimessa alla decisone del Tribunale di Roma, riguarda le sorti del pagamento del canone di locazione, qualora all’interno dell’immobile si verifichino infiltrazioni di acqua o addirittura la presenza di topi. La sentenza in commento la n. 11906 dell’8 giugno 2017 emessa dal Tribunale di Roma, chiarisce alcuni punti sottesi alla

Caduta buca stradale Responsabilità del Comune per le cose in custodia

Caduta buca stradale Di frequente accade che le strade cittadine siano piene di insidie, tra le più temute dagli utenti della strada, vi sono senza dubbio le buche, che costituiscono una primaria fonte di pericolo. Nella maggior parte dei casi, l’ente responsabile ‘Comune’ tenuto alla manutenzione delle stesse non vi provvede, omettendo altresì di segnalarne

ARCHIVIO per CATEGORIE Ultimi POST